BIOGRAFIA

 

 

 

Antonio Albanese

Teatro

Cinema

Televisione

Tournée

Contatti

Home

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Antonio Albanese nasce a Lecco il 10 ottobre 1964 e nel 1991 si diploma alla scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano.
Tra il 1990 e il 1991 è in teatro, diretto da registi come G. Vacis (Tre Sorelle di P. Cechov), A. Santagata e C. Morganti (Tamburi nella notte di B. Brecht), J.C. Martin (Caligola di Camus) e G. Solari (Calapranzi di H. Pinter), negli stessi anni è autore e attore protagonista degli spettacoli Psicofarmaco (1990) e Uomo (1992) quest'ultimo scritto con F. Amato, F. Modesti, regia di G. Solari.
Nel 1991 debutta sul grande schermo con Il viaggiatore cerimonioso per la regia di G. Bertolucci e l'anno successivo in televisione con il programma di Raitre condotto da Paolo Rossi Su la testa.
Nel 1993 è nel cast di Puccini Music Show di F. Freyrie regia di D. Sala e nello stesso anno è su Italia 1 con la trasmissione Mai dire gol. Nel 1994 è protagonista con Vito e Tita Ruggeri dello spettacolo teatrale Salone Meraviglia regia di D. Sala .
Dal 1994 al 1996 è in tournée con gli spettacoli Uomo e Salone Meraviglia.
Nel 1996 torna al cinema con il film di C. Mazzacurati Vesna va veloce e debutta come regista con Uomo d'acqua dolce.
L'anno successivo porta in scena Giù al Nord, scritto dallo stesso Albanese, M. Serra ed E. Santin, collaborazione ai testi di G. Solari per la regia di G. Solari e nel 1998 interpreta il cortometraggio di D. Marengo Dead Train – Aringhe Sottotreno, abbinato nelle sale cinematografiche al film di Woody Allen Herry a pezzi.
Sempre nel 1998 è tra i protagonista della pellicola dei fratelli Taviani Tu ridi.
Il 1999 lo vede tornare al cinema in qualità di regista e attore con il film La Fame e la Sete, alla cui sceneggiatura collabora V. Cerami e a luglio dello stesso anno è protagonista dell'opera buffa e inedita Buffa Opera - Concerto apocalittico per Grilli, Margherite, Blatta e Orchestra scritta da S. Benni con musiche originali composte da E. Morricone e L. Francesconi, presentata all'interno del Festival "Taormina Arte" e in inverno riprende la tournée teatrale dello spettacolo Giù al Nord.
Nel 2000 è accanto a Fabrizio Bentivoglio nel film La lingua del Santo per la regia di C. Mazzacurati e nel febbraio dell'anno successivo debutta alla Scala di Milano come interprete della celebre fiaba musicale Pierino e il lupo di S. Prokof'ev, con i professori d'orchestra scaligeri diretti da R. Rizzi Brignoli, produzione Teatro Alla Scala.
Nel 2002 esce nelle sale cinematografiche Il nostro matrimonio è in crisi di cui è regista, interprete e sceneggiatore con V. Cerami e M. Serra e torna a teatro con Buffa Opera, atto unico per attore orchestra e coro (Kammerton vocal ensemble) scritta da S. Benni e messa in musica da L. Francesconi, produzione Piccolo Teatro di Milano.
L'anno successivo è in tv con Non c'è problema programma di Raitre scritto con A. Salerno, A. Purgatori, M. Serra, G. Ruisi e P. Guerrera, che diventa lo spettacolo teatrale Personaggi, (spettacolo che durante gli anni si arricchirà delle nuove maschere create da Antonio Albanese) per la regia di G. Solari, nello stesso anno partecipa al documentario L'Uomo flessibile di S. Condiglio, tratto dal Diario postumo di un lavoratore flessibile di L. Gallino.
Nel 2004 è sul grande schermo con E' già ieri di G. Manfredonia, nel 2005 porta in scena Personaggi scritto con M. Serra e con la collaborazione di P. Guerrera, E. Santin e G. Solari che ne è anche il regista e viene diretto, lo stesso anno, da P. Avati nella pellicola La seconda notte di nozze.
E', inoltre, in scena con Psicoparty di A. Albanese e M. Serra, scritto con G. Solari, P. Guerrera e E. Santin per la regia di G. Solari.
Sempre nel 2007 torna al cinema con due film: Manuale d'amore 2 regia di G. Veronesi e Giorni e Nuvole di S. Soldini. Dal 2007 partecipa al programma di Raitre Che tempo che fa.
Nel 2009 esce nelle sale cinematografiche Questione di cuore di F. Archibugi del quale è protagonista insieme a Kim Rossi Stuart. Nello stesso anno debutta, al Teatro Alla Scala di Milano, nella regia lirica con Le convenienze ed inconvenienze teatrali, farsa in un atto, di Gaetano Donizetti, libretto di Domenico Gilardoni, direttore Marco Guidarini.
Nel 2010 è in tournée con lo spettacolo Personaggi scritto con M. Serra, P. Guerrera, E. Santin e con la collaborazione di G. Solari e nel 2011 è al cinema con il film Qualunquemente per la regia di G. Manfredonia, nello stesso anno prende parte al film di Woody Allen To Rome with love nelle sale nella primavera 2012.
A Natale 2012 è nelle sale con Tutto Tutto Niente Niente regia di Giulio Manfredonia. Nel 2013 viene scelto da Gianni Amelio come protagonista della sua ultima pellicola L'intrepido in concorso a Venezia alla 70ma edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica.